Se duecento NO vi sembran pochi…noi continueremo

Vi porto a conoscenza di un appello che ho lanciato il 28 giugno scorsoe che ha raggiunto già duecento firme. Il primo obiettivo è il 17luglio, ma lo stesso appello continuerà fino a quando non verrannoritirate tutte le truppe dall'Afghanistan e quando nemmeno più un soldoverrà versato per ISAF ed Enduring Freedom.Ettore Lomaglio Silvestri LETTERA APPELLO AI PARLAMENTARI DELL'UNIONE: VIA … Continua a leggere

Cuffaro ed Aiello

A decidere deve essere la REgione. E in Sicilia il governatore è Cuffaro.Salvatore Cuffaro nasce il 21 febbraio del 1958 a Raffadali, paese di quattordicimila abitanti sulle colline dell'entroterra agrigentino. Un paese che agli invasori arabi deve il nome (Rahl-Afdal, ovvero "villaggio eccellentissimo") e un'epoca di prosperità commerciale e culturale, intorno all'anno Mille. Ora il "villaggio eccellentissimo" a quindici chilometri … Continua a leggere

Dal sito di Totò Cuffaro: lui ci diffida???

AVVISO AI DIFFAMATORI Chiunque abbia divulgato notizie diffamatorie nei confronti dell'on.Cuffaro a mezzo internet, è diffidato a rimuoverle dal proprio sito web. Ricorrendo infatti gli estremi di reato, i colpevoli saranno perseguiti in via giudiziaria, tanto sul piano penale quanto su quello civile per il risarcimento dei danni. In tale direzione, la rete internet è sottoposta ad un attento monitoraggio … Continua a leggere

Al presidente Cuffaro

Onorevole Presidente della REgione Sicilianonché Senatore della Repubblicadottor Salvatore Cuffaro,pensare di poterle scrivere per porgerle le mie felicitazioni non eracerto passato nemmeno lontanamente dai miei pensieri più terrificanti, esono qui, invece, a scriverle per fare i miei auguri alla Sicilia e a queisiciliani che io ho conosciuto battendomi, dalla lontana Bergamo, persette mesi per sostenere la candidatura di Rita Borsellino.Nel … Continua a leggere

In Sicilia vincono i gattopardi

Il risultato elettorale di oggi, a vederlo meglio, ispira maggioresoddisfazione di quella palesata dalle elezioni siciliane.Torino, Roma, Napoli, Reggio Calabria son saldamente in mano alcentrosinistra.In Puglia la neoprovincia di Barletta dà  addirittura il 70% dei voti alcandidato presidente dell'Unione.Ha quindi ragione il compagno Giordano ad esser contento.Anche dove abbiamo perso, vi è stata una grande rimonta, come la stessaRita Borsellino … Continua a leggere

Più di metà della Sicilia non vuole cambiare

Anche qui a Bergamo vi è qualcuno che ha sofferto per le sorti dellaSicilia. Qualcuno che in brevi scorci della sua vita ha conosciuto lacappa che la opprime, quella cappa che è chiamata "mafia". Qualcuno che haconosciuto quante volte lo scirocco ha reso quella cappa ancora piùopprimente, lo scirocco di uno Stato sempre distante dai suoi servitoriche andavano in Sicilia … Continua a leggere

Inviata una copia della

Si comunica che con la seguente lettera ho provveduto ad inviare una copiadel libro+dvd La mafia è bianca al Gruppo parlamentare UDC dell'AssembleaRegionale Siciliana.Ettore Lomaglio Silvestri AL GRUPPO PARLAMENTAREDEI CRISTIANI DEMOCRATICIDELL'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANAPiazza del Parlamento 190134 PALERMO PA Oggi con L'Unità, giornale a cui non avete certo sottoscritto unabbonamento, viene distribuito anche un libro con dvd dal titolo "La mafiaè … Continua a leggere

Scritto il 22 maggio…

Domani, 23 maggio, ricorre il quattordicesimo anniversario della strage diCapaci, in cui perirono per mano della mafia i giudici Giovanni Falcone eFrancesca Morvillo e i poliziotti della scorta.Quattordici anni fa sono cambiate tante cose nella vita di tante persone,nella vita di coloro che combattevano la mafia giornalmente, nella vita dicoloro che da quel momento, come me, hanno deciso che la … Continua a leggere

Dove ci sarà un regime…

Care compagne e cari compagni,l'impegno da profondere in questa campagna elettorale deve essere enorme.Enorme quanto il rischio che stiamo correndo.Nel caso in cui ci dovesse essere un'ennesima vittoria del centrodestranoi vedremmo aperta la strada che porterà al regime.Un regime dove un Capo del Governo potrà sciogliere le Camere se nongli aggradano,dove la mafia tornerà a prosperare grazie alle Grandi Opere … Continua a leggere